Con apposito Provvedimento n. 314644/2018 del 23 novembre 2018, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito le modalità con cui verranno messe a disposizione dei contribuenti e della Guardia di Finanza le informazioni derivanti dal confronto tra di dati comunicati ai fini dello spesometro e quelli delle liquidazioni dati Iva trimestrali.

In caso di discordanza dei dati verrà inviata a mezzo PEC una comunicazione nella quale i contribuenti saranno invitati a fornire chiarimenti e idonea documentazione a suffragio.

Il contribuente, in caso di errore, potrà eventualmente procedere alla correzione degli stessi tramite l’istituto del ravvedimento operoso.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap