Come noto dal 1 luglio 2019 entra in vigore l’obbligo per i commercianti al minuto aventi volume d’affari superiore ad euro 400.000,00 di trasmettere in via telematica i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate. A fronte della necessità di acquisire/modificare il registratore di cassa in uso, è riconosciuto un contributo pari al 50% della spesa sostenuta nel limiti di euro 250,00 (in caso di acquisto) ed euro 50,00 (in caso di adattamento) per ogni registratore di cassa.

Tale contributo è riconosciuto sotto forma di credito d’imposta da usare in compensazione in F24. L’utilizzo del credito in esame è consentito a decorrere dalla prima liquidazione Iva periodica successiva al mese in cui è stata annotata la fattura di acquisto/adattamento ed è stato pagato il relativo corrispettivo con modalità tracciate.

Si precisa che tale obbligo scatta per tutti i commercianti (a prescindere dal volume d’affari realizzato) a partire dal 01.01.2020.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap