Il Decreto Legislativo n. 50/2017 convertito nella Legge n. 96 del 21 giugno 2017, aveva introdotto un credito d’imposta per investimenti pubblicitari su giornali (cartacei e online) e su emittenti radio televisivi.

Si tratta di un credito d’imposta per imprese e lavoratori autonomi (a prescindere dalla forma giuridica e dalla professione svolta) pari al 75% – 90% del valore incrementale degli investimenti effettuati rispetto all’anno precedente; incremento che deve essere almeno superiore dell’1%  rispetto agli investimenti effettuati nell’anno precedente, sui medesimi mezzi di informazione.

Il credito d’imposta pubblicità 2018 spetta al 90% per le Micro Imprese, PMI e start up, e al 75% per tutti gli altri soggetti. L’utilizzo avverrà esclusivamente in compensazione in F24.

In data 16 maggio 2018 è stato emanato il decreto attuativo che ha precisato:

  1. L’elenco degli investimenti agevolabili;
  2. La procedura di ottenimento del credito imposta va presentata apposita comunicazione telematica nel periodo dal 01 marzo al 31 marzo di ogni anno;
  3. La Presidenza del Consiglio dei Ministri procederà alle opportune verifiche in merito al possesso dei requisiti previsti e alla eventuale revoca (parziale o totale) del credito.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap