L’art. 22 prevede a favore degli esercenti attività d’impresa/lavoratori autonomi con ricavi/compensi relativi all’anno precedente inferiori ad euro 400.000,00, un credito d’imposta pari al 30% delle commissioni addebitate per le transazioni tramite carte di credito / debito / prepagate.
CARATTERISTICHE DEL CREDITO D’IMPOSTA

  •   Spetta per le commissioni dovute in relazione a cessioni / prestazioni effettuate verso consumatori a partire dal 01.07.2020.
  •   Si usa solo in compensazione nel mod. F24 a decorrere dal mese successivo a quello di sostenimento della spesa.
  •   Non è tassato ai fini IRPEF/IRES/IRAP.
  •   Va indicato nella dichiarazione dei redditi in cui matura e in quelle successive fino a

    conclusione del suo utilizzo.

  •   Trattasi di agevolazione che rientra nei limiti degli “aiuti de minimis”.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap