A fine novembre 2016 si è parlato dell’estensione della fatturazione elettronica anche tra soggetti diversi dalla Pubblica Amministrazione e con i privati.

Infatti in data 28.10.2016 erano stati emanati due Provvedimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate, il n. 182070 e il n. 182017 che contenevano disposizioni relative all’esercizio dell’opzione per la trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute (Provv.to n. 182070) e dei corrispettivi (Provv.to n. 1820017).

Il termine per l’esercizio dell’opzione era fissato al 31.12.2016. Successivamente con apposito Provvedimento, questo termine è stato spostato al 31.03.2017.

L’opzione va esercitata esclusivamente in modalità telematica mediante apposita funzionalità del sito web dell’Agenzia delle Entrate, previa autenticazione con le credenziali dei sevizi telematici da parte del soggetto passivo Iva o di un suo delegato.

Mediante l’esercizio dell’opzione, il contribuente godrà dei seguenti vantaggi:

  • venire meno dell’obbligo dello spesometro trimestrale.
  • Riduzione di due anni dei termini di accertamento.
  • Esecuzione dei rimborsi Iva in via prioritaria.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap