In sede di approvazione, è stata ridefinita la disciplina relativa agli autoveicoli assegnati in uso promiscuo ai dipendenti.

Ora il fringe benefit tassabile è regolato da due distinte discipline. In particolare per i veicoli concessi in uso promiscuo con:

– contratti stipulati fino al 30 giugno 2020 è confermata la tassazione nella misura del 30%.

– dell’ammontare corrispondente alla percorrenza convenzionale di 15.000 km calcolato sulla base del costo km ACI;

– contratti stipulati dall’1.7.2020, la percentuale di determinazione del fringe benefit varia a seconda del livello di emissioni di anidride carbonica. In particolare:

• per i veicoli con valori di emissione di CO2 non superiore a 60g/km, si assume il 25% dell’importo corrispondente a una percorrenza convenzionale di 15.000 chilometri calcolato sulla base del costo chilometrico di esercizio desumibile dalle Tabelle nazionali dell’ACI;

• per i veicoli con valori di emissione di CO2 superiori a 60 g/km ma non a 160g/km, la suddetta percentuale è pari al 30%;

• per i veicoli con valori di emissione di CO2 superiori a 160 g/km ma non a 190 g/km, la suddetta percentuale è pari al 40% per l’anno 2020 e al 50% a decorrere dal 2021;

• per i veicoli con valori di emissione di CO2 superiore a 190 g/km, la suddetta percentuale è pari al 50% per l’anno 2020 e al 60% a decorrere dal 2021.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap