Come già più volte indicato nelle Circolari precedenti, gli Studi di Settore sono destinati ad essere sostituiti dagli Indicatori Sintetici di Affidabilità, abbreviati con ISA. Essi rappresentano, in una scala da 1 a 10, il grado di affidabilità fiscale riconosciuta al contribuente.

L’Agenzia delle Entrate ha individuato, tramite apposito provvedimento del 22 settembre 2017,  70 ISA che coinvolgono 290 attività e che saranno applicati a partire dal 2017.

I settori di attività coinvolti dai nuovi indicatori sintetici di affidabilità sono:

  • COMMERCIO (al dettaglio) di: abbigliamento/calzature/pelletterie, elettrodomestici e casalinghi, giochi/giocattoli, articoli sportivi, orologi/gioielli, ottica e fotografia, articoli di profumeria/igiene personale e della casa, cartoleria e forniture per ufficio, fiori e piante, commercio tramite distributori automatici.
  • SERVIZI: manutenzione e riparazione di autoveicoli/motocicli e ciclomotori, saloni di barbiere e parrucchiere, servizi di ristorazione, mediazione immobiliare, pompe funebri, intermediari del commercio, trasporto merci su strada e servizi di trasloco, autoscuole.
  • MANIFATTURE: produzione di paste alimentari, produzione e conservazione di carne, produzione e commercio al dettaglio di prodotti di panetteria, fabbricazione e riparazione di protesi dentarie.
  • PROFESSIONISTI: ingegneri, geometri, avvocati, amministratori di condominio, psicologi, agronomi e geologi.

Per le altre attività, continueranno ad applicarsi gli studi di settore.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap