Intra Servizi 2015
Con Provvedimento del 19 febbraio 2015 n. 18978/RU, l’Agenzia delle Dogane, ha recepito la semplificazione contenuta nell’art. 23 del D.Lgs 175/2014 (decreto semplificazioni). Al riguardo l’agenzia delle Dogane, invece di approvare un nuovo modello, ha preferito modificare le istruzioni per la compilazione dei modd. Intra riservati ai servizi resi/ricevuti. In particolare è divenuta facoltativa l’indicazione dei seguenti dati:

– Numero e data fattura.
– Modalità erogazione del servizio (istantanea o a più riprese).
– Modalità di incasso.

Nessuna variazione, rimane quindi l’obbligo di indicare:
1) Numero progressivo.
2) Stato e codice Iva dell’acquirente/fornitore.
3) Ammontare delle operazioni.
4) Codice servizio.
5) Paese di pagamento.

Considerando che la semplificazione è facoltativa, per gli elenchi già presentati o in corso di presentazione compilati con le precedenti modalità, non è richiesto alcun intervento.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap