E’ stato pubblicato in data 30 aprile 2019 nella Gazzetta Ufficiale n. 100, il DL 34/2019 c.d. “Decreto Crescita”. Entrata in vigore 01.05.2019.
Le novità fiscali più importanti sono già state anticipate nella Circolare di aprile.

LE NOVITA’ GIA’ TRATTATE

1) Super ammortamento
2) Mini Ires (o anche tassazione agevolata degli utili reinvestiti)
3) Modifica alla deducibilità dell’Imu
4) Bonus ricerca & Sviluppo: nel decreto definitivo, la proroga per il triennio 2021-2023
non è stata riproposta.
5) Definizione agevolata anche per le entrate regionali e degli enti locali
6) Bonus Aggregazioni
7) Regime forfetario e applicazione delle ritenute
8) Tutela dei marchi

LE ALTRE NOVITA’

Si riportano di seguito altre novità introdotte in sede di stesura definitiva del Decreto.

1) CREDITO D’IMPOSTA PER LE PMI PER PARTECIPAZIONE A FIERE
L’art. 49 del D.L. prevede un credito d’imposta per le PMI che partecipano a fiere internazionali. Si tratta di un’agevolazione collegata al processo di internazionalizzazione
dell’Italia; non spetta per la partecipazione a fiere nazionali.
Entro 60 giorni dall’entrata in vigore del DL dovrà essere emanato apposito Decreto che dovrà indicare

  • la tipologia delle spese ammesse al beneficio (in generale si tratterà delle spese per l’affitto degli spazi espositivi, l’allestimento degli spazi stessi, le attività pubblicitarie/di promozione/di comunicazione connesse alla partecipazione),
  • la procedura di ammissione,
  • l’elenco delle manifestazioni internazionali di settore per cui è ammesso il beneficio.

Il credito d’imposta è previsto nella misura del 30% delle spese sostenute fino ad un massimo di euro 60.000,00. Potrà essere utilizzato in compensazione e ripartito in tre quote annuali di pari importo.
Si precisa che l’assegnazione del credito avverrà comunque secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

2) PATENT BOX
A decorrere dal periodo d’imposta in corso al 01.05.2019, i soggetti titolari di reddito d’impresa che optano per il regime della “Patent Box” di cui all’art. 1, co. dal 37 al 45 del DL 190/2014, possono scegliere di determinare il reddito agevolabile direttamente nel modello Redditi/Irap relativo al periodo d’imposta in cui viene esercitata l’opzione e in quello relativo a 2 periodi d’imposta successivi, mediante una variazione in diminuzione in 3 quote annuali di pari importo.

Il soggetto interessato dovrà comunque dotarsi di “idonea documentazione” come previsto dall’Agenzia delle Entrate. Trattasi di un’alternativa alla presentazione dell’apposita istanza all’Agenzia delle Entrate di cui all’art. 31 – ter DPR 600/73.

3) FATTURAZIONE ELETTRONICA OPERAZIONI CON SAN MARINO
E’ prevista l’estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica anche nei rapporti commerciali tra Italia e San Marino. Al riguardo è necessario attendere la modifica del DM
24.12.1993 (che regolamenta i rapporti tra i due Stati) e l’emanazione di specifiche tecniche da parte dell’Agenzia delle Entrate.

4) INCENTIVI PER LA VALORIZZAZIONE EDILIZIA
Fino al 31.12.2021 è applicabile l’imposta di registro/ipotecaria/catastale in misura fissa pari ad euro 200,00 ciascuno, ai trasferimenti di interi fabbricati a favore di imprese di costruzione/ristrutturazione immobiliare che, entro i 10 anni successivi, provvedono alla loro demolizione e ricostruzione in chiave anti sismica e con il conseguimento della classe
energetica A o B, anche con variazione volumetrica rispetto al fabbricato preesistente, nonché all’alienazione degli stessi.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap