E’ confermato un credito d’imposta pari al 40% delle spese sostenute dalle imprese in attività di formazione.
Le spese da considerare sono relative al solo costo aziendale del personale dipendente per il periodo occupato nella formazione svolta per acquisire/consolidare le conoscenze tecnologiche previste dal Piano nazionale Impresa 4.0 (big data, cloud e fog computing, cyber security, etc).

E’ esclusa la formazione ordinaria/periodica organizzata dall’impresa per adeguarsi alla normativa in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro e ad ogni altra normativa obbligatoria in materia di formazione.

Il credito d’imposta per le spese di formazione è riconosciuto fino ad un massimo di euro 300.000,00 per ciascun beneficiario per le citate attività di formazione pattuite attraverso contratti collettivi aziendali/territoriali.

Modalità di utilizzo:

  • il credito va indicato nella dichiarazione dei redditi del periodo in cui le spese sono state sostenute;
  • non concorre alla formazione del reddito /base imponibile Irap
  • si usa solo in compensazione con il Mod. F24.

I costi relativi alle spese agevolabili devono essere certificati dal soggetto incaricato della revisione legale/collegio sindacale/professionista iscritto al Registro dei Revisori legali.

Le disposizioni attuative saranno oggetto di apposito Decreto del Mise.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap