Come riportato nella Circolare di Maggio 2015, l’Agenzia delle Entrate aveva chiarito con la Risoluzione 38/E del 13/04/2015, che la dichiarazione d’intento presentata alla Dogana poteva riguardare anche una serie di operazioni doganali di importazione fino a concorrenza di un determinato ammontare da utilizzarsi nell’anno di riferimento. Di fatto veniva superata la risoluzione ministeriale che imponeva la presentazione in dogana di una dichiarazione di intento per singola operazione. Tale possibilità era stata “sospesa” dall’Agenzia delle Dogane a causa degli innumerevoli errori riscontrati nella compilazione delle bollette doganali, che impediva di effettuare i necessari controlli tramite le banche dati.

Ora, con apposita Nota Prot. n. 58510/RU del 20 maggio 2015, l’Agenzia delle Dogane ha comunicato la possibilità di utilizzare la dichiarazione d’intento unica per più operazioni, a partire dal 25 maggio 2015. A partire dalla stessa data gli operatori saranno dispensati dalla consegna in Dogana della copia cartacea della dichiarazione d’intento, così come previsto dall’art. 20 del D. Lgs. n. 175/2014.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap