Il Decreto Legge 119/2018 (collegato alla Finanziaria), aveva introdotto un periodo di attenuazione del regime sanzionatorio stabilendo:

  • La non applicazione delle sanzioni se la fattura era emessa entro il termine della liquidazione periodica Iva riferita all’operazione;
  • La riduzione al 20% delle sanzioni se la fattura era emessa entro il termine della liquidazione del periodo successivo.

Per i soggetti trimestrali il periodo di tolleranza riguardava le operazioni effettuate fino al 30 giugno 2019 mentre per i soggetti mensili le operazioni effettuate fino al 30 settembre 2019.

Essendo ormai trascorsi i termini citati, le sanzioni per l’emissione in ritardo della fattura comporta l’applicazione delle seguenti sanzioni:

  • Sanzione dal 90% al 180% dell’imposta relativa all’importo non correttamente documentato. Il minimo non può essere inferiore ad euro 500.00.
  • Sanzione fissa da 250,00 a 2.000,00 euro nel caso in cui la violazione non ha inciso sulla liquidazione dell’Iva.

Resta salva l’applicazione del ravvedimento operoso.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap