La Legge di Stabilità per il 2018 aveva introdotto la possibilità da parte dell’Agenzia delle Entrate di sospendere l’esecuzione del modelli F24 relativi a compensazioni che presentano profili di rischio.

Con apposito Provvedimento del 28 agosto 2018 n. 195385, l’Agenzia delle Entrate ha individuato i criteri e le modalità di attuazione di tale disposizione.

Criteri di individuazione dei modelli F24 2018 a rischio:

  •  Tipologia del debito pagato
  •  Tipologia del credito compensato
  • Coerenza dei dati indiati nel mod. F24
  • Dati presenti nell’Anagrafe Tributaria relativi al soggetto indicato nel modello F24;
  • Analoghe compensazioni effettuate in precedenza dal soggetto indicato;
  • Pagamento di debiti iscritti a ruolo.

 

L’Agenzia delle Entrate sospende l’esecuzione dei modelli F24 che presentano profili di rischio in base ai criteri indicati.

 

Modalità di attuazione:

Con apposita ricevuta l’Agenzia comunica la sospensione del modello presentato. La ricevuta contiene anche la data in cui termina il periodo di sospensione che non può essere superiore a 30 giorni. Se, a seguito dei controlli, l’Agenzia riscontra che il credito non è stato usato correttamente, comunica lo scarto tramite specifica ricevuta. In questo caso il pagamento e la compensazione non risulta eseguito.

Se, il riscontro dà esito positivo o in assenza di comunicazione di scarto nei 30 giorni, l’Agenzia procede con l’esecuzione del Mod. F24 2018.

Le disposizioni previste dal Provvedimento citato avranno effetto a partire dal 29 ottobre 2018.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap