E’ prevista l’estensione della definizione agevolata di cui alla Legge di Stabilità del 2019 (L. 119/2018) anche alle Regioni, Province, Città metropolitane e Comuni che possono aderire alla rottamazione delle entrate relative alle annualità dal 2000 al 2007.

Tale facoltà di adesione riguarda le entrate non riscosse a seguito dei provvedimenti di ingiunzione fiscale. L’adesione comporta per il contribuente il solo stralcio delle sanzioni e non anche degli interessi di mora.

Se l’ente in questione aderisce alla rottamazione, si potranno definire sia le entrate erariali (IMU, TASI TARES TARSU ETC), sia le entrate di natura patrimoniale a seconda della delibera di emanata.

Gli enti di riferimento potranno in modo autonomo disciplinare il numero di rate, la scadenza, le modalità di adesione, i termini per presentare l’istanza e il termine entro il quale l’ente dovrà comunicare al debitore le somme dovute per la definizione agevolata.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap