E’ stato pubblicato in G.U. n. 174 del 29/07/2015, il D.M. 27/05/2015 che consente l’attuazione del credito per ricerca e sviluppo. Si ricorda che tale incentivo era stato introdotto con il D.L. 145/2013, decreto che è poi stato riscritto dalla Legge di Stabilità per il 2015 art. 1 commi 35 e 36 che ha modificato il periodo di riconoscimento del beneficio (2015/2019) e demandato ad apposito decreto attuativo le modalità operative.

Si tratta di un credito di imposta riconosciuto a condizione che:
Le spese per attività di R&S del periodo d’imposta in relazione al quale si intende fruire dell’agevolazione siano complessivamente almeno pari ad euro 30.000;
Si realizzai un incremento delle spese in esame rispetto al triennio precedente. Il credito è infatti riconosciuto nelle seguenti misure:

Credito d’imposta spettante Tipologia di spesa
25% della spesa incrementale Strumenti ed attrezzature di laboratorio competenze tecniche e private industriali
50% della spesa incrementale Personale altamente qualificato e contratti di ricerca stipulati con università/enti e organismi di ricerca

Per maggiori informazioni, si rimanda al proprio professionista di riferimento.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap