Reverse charge 2015
Nella Circolare di Gennaio 2015, relativa alla Legge di Stabilità per il 2015, era stata indicata anche la probabile applicazione del meccanismo del reverse charge alla grande distribuzione. Tale possibilità era, però, subordinata al parere positivo della Commissione UE.

Con una recente Nota, la Commissione UE ha comunicato al Consiglio Europeo il proprio parere negativo in quanto:

1) “non ci sono prove sufficienti a dimostrare che detto provvedimento contribuirebbe a combattere le frodi Iva;

2) tale misura potrebbe determinare lo spostamento dei comportamenti illeciti verso il commercio al dettaglio o verso altri Stati UE;

3) non è stato altresì dimostrato che per le cessioni dei beni in questione è impossibile attuare un controllo con i “Mezzi convenzionali”.

La Legge di Stabilità prevedeva, in caso di parere negativo, un aumento delle accise sui carburanti; aumento da adottare tramite apposito Provvedimento da emanare entro il 30/06/2015.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap