Mercoledì 16 ottobre

VERSAMENTO RATE IMPOSTE E CONTRIBUTI

I soggetti titolari di partita IVA devono versare, con applicazione dei previsti interessi, in relazione ai saldi e agli acconti di imposte e contributi derivanti dai modelli REDDITI 2019 e IRAP 2019 la rata in scadenza.

VERSAMENTO RITENUTE E ADDIZIONALI

I sostituti d’imposta devono versare:

  • le ritenute alla fonte operate nel mese di settembre 2019;
  • le addizionali IRPEF trattenute nel mese di settembre 2019 sui redditi di lavoro dipendente e assimilati.

VERSAMENTO RITENUTE SU DIVIDENDI

I sostituti d’imposta devono versare le ritenute alla fonte:

  • operate sugli utili in denaro corrisposti nel trimestre luglio-settembre 2019;
  • corrisposte dai soci per distribuzione di utili in natura nel trimestre luglio-settembre 2019.

VERSAMENTO RATA SALDO IVA 2018

I contribuenti titolari di partita IVA devono versare, con applicazione dei previsti interessi e maggiorazioni, in relazione al saldo dell’imposta derivante dalla dichiarazione per l’anno 2018 (modello IVA 2019) la relativa rata in scadenza.

VERSAMENTO IVA MENSILE

I contribuenti titolari di partita IVA in regime mensile devono:

  • liquidare l’IVA relativa al mese di settembre 2019;
  • versare l’IVA a debito.

Lunedì 21 Ottobre

VERSAMENTO IMPOSTA DI BOLLO FATTURE ELETTRONICHE

I soggetti passivi IVA, residenti o stabiliti in Italia, devono versare l’imposta di bollo dovuta per le fatture elettroniche emesse nel trimestre luglio-settembre 2019.
L’ammontare dell’imposta dovuta è reso noto dall’Agenzia delle Entrate all’interno del proprio sito, nell’area riservata al soggetto passivo IVA.

Venerdì 25 Ottobre

IVA COMUNITARIA ELENCHI INTRASTAT MENSILI

I soggetti che hanno effettuato operazioni intracomunitarie presentano in via telematica all’Agenzia delle Entrate i modelli INTRASTAT:

  • relativi al mese di settembre 2019, in via obbligatoria o facoltativa;
  • ovvero al trimestre luglio-settembre 2019, in via obbligatoria o facoltativa.I soggetti che, nel mese di settembre 2019, hanno superato la soglia per la presentazione trimestrale dei modelli INTRASTAT presentano:
  • i modelli relativi ai mesi di luglio, agosto e settembre 2019,appositamente contrassegnati, in via obbligatoria o facoltativa;
  • mediante trasmissione telematica.

PRESENTAZIONE MODELLI 730/2019 INTEGRATIVI

I dipendenti, i pensionati e i titolari di alcuni redditi assimilati al lavoro dipendente possono presentare il modello 730/2019 integrativo:

  • per operare correzioni che comportano un minor debito o un maggior credito del contribuente rispetto alla dichiarazione originaria, ovvero per correggere errori “formali”;
  • ad un CAF-dipendenti o ad un professionista abilitato, anche se il modello 730/2019 originario è stato presentato al sostituto d’imposta che presta direttamente assistenza fiscale oppure trasmesso direttamente in via telematica all’Agenzia delle Entrate.

Martedì 29 Ottobre

REGOLARIZZAZIONE VERSAMENTO IMPOSTE DA MODELLI

REDDITI 2019 E IRAP 2019

I soggetti IRES “solari” che hanno omesso o effettuato in maniera in- sufficiente i versamenti delle somme dovute a saldo per il 2018 o in acconto per il 2019, relative ai modelli REDDITI 2019 e IRAP 2019, la cui scadenza del termine senza la maggiorazione dello 0,4% era il 31.7.2019, possono regolarizzare le violazioni applicando la sanzione ridotta dell’1,67%, oltre agli interessi legali.

REGOLARIZZAZIONE VERSAMENTO IMPOSTE DA MODELLI

REDDITI 2019 E IRAP 2019

I soggetti che hanno effettuato insufficienti versamenti delle somme dovute a saldo per il 2018 o in acconto per il 2019, relative ai modelli REDDITI 2019 e IRAP 2019, la cui scadenza del termine con la maggiorazione dello 0,4% era il 31.7.2019, possono regolarizzare le violazioni applicando la sanzione ridotta dell’1,67%, oltre agli interessi legali.

Mercoledì 30 Ottobre

VERSAMENTO IMPOSTE DA MODELLI REDDITI 2019, IRAP 2019 E IVA 2019

I contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) e che dichiarano ricavi o compensi fino a 5.164.569,00 euro, oppure che partecipano a società, associazioni e imprese che presentano i suddetti requisiti e che devono dichiarare redditi “per trasparenza” ai sensi degli artt. 5, 115 e 116 del TUIR, devono effettuare i versamenti di imposte e contributi, che scadono nel periodo dal 30.6.2019 al 30.9.2019, derivanti dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA, con la maggiorazione dello 0,4%.

VERSAMENTI CONTRIBUTI INPS DA MODELLI REDDITI 2019 PF

Le persone fisiche che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) e che dichiarano ricavi o compensi fino a 5.164.569,00 euro, oppure che partecipano a società, associazioni e imprese che presentano i suddetti requisiti e che devono dichiarare redditi “per trasparenza” ai sensi degli artt. 5, 115 e 116 del TUIR, iscritte alla Gestione artigiani o commercianti dell’INPS, oppure alla Gestione separata INPS ex L. 335/95 in qualità di lavoratori autonomi, devono effettuare il versamento, con la maggiorazione dello 0,4%, del:

  • saldo dei contributi per l’anno 2018;
  • primo acconto dei contributi per l’anno 2019.La scadenza in esame riguarda anche i soci di srl:
  • artigiane o commerciali, in possesso dei suddetti requisiti;
  • anche se non sono in regime di “trasparenza fiscale”.Tali versamenti possono essere rateizzati.

VERSAMENTO DIRITTO CAMERALE

Le imprese individuali, le società di persone e i soggetti IRES, che beneficiano della proroga dei versamenti, devono effettuare il pagamento del diritto annuale alle Camere di Commercio per la sede principale e le unità locali, con la maggiorazione dello 0,4%.

CONTRATTI DI LOCAZIONE

Le parti contraenti devono provvedere:

  • alla registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza inizio mese di ottobre 2019 e al pagamento della relativa imposta di registro;
  • al versamento dell’imposta di registro anche per i rinnovi e le annualità di contratti di locazione con decorrenza inizio mese di ottobre 2019.

Giovedì 31 Ottobre

TRASMISSIONE TELEMATICA CERTIFICAZIONI UNICHE

I sostituti d’imposta o gli intermediari abilitati devono trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate, qualora non ancora effettuato, le “Certificazioni Uniche 2019”, relative al 2018, che non contengono dati da utilizzare per l’elaborazione della dichiarazione precompilata.

Si tratta, ad esempio, delle Certificazioni riguardanti:

  • i redditi di lavoro autonomo derivanti dall’esercizio abituale di arti o professioni;
  • le provvigioni;
  • i corrispettivi erogati dal condominio per contratti di appalto;
  • i redditi esenti.

PRESENTAZIONE MODELLI 770/2019

I sostituti d’imposta devono presentare all’Agenzia delle Entrate:

• il modello 770/2019;
• in via telematica, direttamente o avvalendosi degli intermediari abilitati.

VERSAMENTO RATE IMPOSTE CONTRIBUTI

I soggetti non titolari di partita IVA devono versare, con applicazione dei previsti interessi, in relazione ai saldi e agli acconti di imposte e contributi derivanti dai modelli REDDITI 2019 la relativa rata in scadenza.

 

PRESENTAZIONE DOMANDE PER IL “BONUS PUBBLICITA’”

 

Le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali devono presentare in via telematica al Dipartimento per l’informazione e l’editoriaella Presidenza del Consiglio dei Ministri, utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, la documentazione per beneficiare del credito d’imposta relativo:

  • agli investimenti incrementali in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica anche on line e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali;
  • effettuati o da effettuare nel 2019.

PRESENTAZIONE MODELLI TR

I soggetti IVA con diritto al rimborso infrannuale devono presentare all’Agenzia delle Entrate il modello TR:

  • relativo al trimestre luglio-settembre 2019;
  • utilizzando il modello approvato con il provv. Agenzia delle Entrate 19.3.2019 n. 64421.Il credito IVA trimestrale può essere:
  • chiesto a rimborso;
  • oppure destinato all’utilizzo in compensazione nel modello F24.Per la compensazione dei crediti IVA trimestrali per un importo superiore a 5.000,00 euro annui è obbligatorio apporre sul modello TR il visto di conformità o la sottoscrizione dell’organo di revisione legale.

    La presentazione del modello deve avvenire:

  • in via telematica;
  • direttamente, o avvalendosi degli intermediari abilitati.

SPESOMETRO ESTERO

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate della comunicazione relativa a settembre dei dati fatture emesse / ricevute a / da soggetti UE / extraUE. L’obbligo non interessa le operazioni documentate da fattura elettronica / bolletta doganale.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap