A seguito del recepimento delle Direttive Comunitarie n. 2013/42/UE e n. 2013/43/UE, disposto dalla Legge 154/2014, il Governo ha approvato un Decreto contenente specifiche disposizioni contro le frodi in materia di Iva che prevedono l’applicazione temporanea del reverse charge a talune operazioni.

In particolare con la pubblicazione in G.U. 03.03.2016 del D. Lgs. 24/2016, l’art. 17 del DPR 633/72 (Legge Iva) ha esteso il regime del reverse charge alle cessioni di: console da gioco, tablet PC, laptop nonché alle cessioni di dispositivi a circuito integrato, quali microprocessori e unità centrali di elaborazione, effettuate prima della loro installazione in prodotti destinati al consumatore finale.

Tali disposizioni entreranno in vigore il 02 maggio 2016 ossia dopo 60 giorni dall’entrata in vigore del Decreto 24/2016.

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap