In data 01.08.2019 l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 71/E, ha previsto la possibilità per i contribuenti che, interessati dagli ISA, versano le imposte entro il 30 settembre 2019, di differire ulteriormente al 30 ottobre 2019 la scadenza del pagamento delle imposte con una maggiorazione dello 0.40%.

L’Agenzia delle Entrate chiarisce inoltre che, in caso di rateizzazione dei versamenti, le rate per i titolari di partita Iva, passano da tre a due con applicazione degli interessi solo sulla seconda e ultima rata scadente il 18 ottobre. Per i soggetti NON titolari di partita Iva la che possono comunque utilizzare il differimento al 30 ottobre del pagamento delle Imposte, le rate passano da quattro a tre scadenti rispettivamente il 30 ottobre, il 31 ottobre e il 30 novembre (2 dicembre perché il 30 novembre è sabato).

Di seguito i prospetti riepilogativi delle scadenze suddivise tra titolari e non titolari di partita Iva:

TITOLARI DI PARTITA IVA
N. rataScadenzaInteressi %Scadenza (*)Interessi di rateazione %
130 settembre030 ottobre0
216 ottobre0,1818 novembre0,18
318 novembre0,51
(*) Maggiorando l’importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interessi corrispettivi
 

 

NON TITOLARI DI PARTITA IVA
N. rataScadenzaInteressi %Scadenza (*)Interessi di rateazione %
130 settembre030 ottobre0
231 ottobre0,3331 ottobre0
32 dicembre0,662 dicembre0,33
(*) Maggiorando l’importo da rateizzare dello 0,40% a titolo di interessi corrispettivi

 

© 2015 STUDIO PIETROBON & ASSOCIATI - Piazza della Serenissima, 20 - 31033 Castelfranco Veneto (TV) - P.I. 04495650261 | Credits | Sitemap